Supporto tecnico:
0434 1696106 (Lun-Ven) o e-mail
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Supporto tecnico:
0434 1696106 (Lun-Ven) o e-mail

Product was successfully added to your shopping cart.
  • SBIG camera STF-8300 Colori SBIG camera STF-8300 Colori

Spedizione gratuita in Italia

per ordini superiori ai €60

SBIG camera STF-8300 colori

Codice prodotto: SBIGSTF-8300-C

Recensisci per primo questo prodotto

Panoramica veloce

La STF-8300 è la versione aggiornata del modello ST-8300 basata sul sensore CCD Kodak KAF-8300, da 8,3 megapixel. Questo CCD ha una risoluzione di 3326 x 2504 pixel da 5.4 micron che lo rendono ideale per vari schemi ottici, da quelli più veloci per l' alta risoluzione con un binning 2x2 o 3x3, ma anche per focali più lunghe. Questo CCD ha anche l'antiblooming al fine di migliorare l'efficienza quantica del sensore stesso.


L'elettronica è gestita da una porta USB 2.0 che garantisce velocità di download e una messa fuoco più rapida. L'otturatore è di tipo meccanico, ideale per riprendere i dark frame automatici.

Puoi anche comprarlo a rate:

10 rate senza costi da € 229,50 (TAN 0,00 TAEG 3,08) 24 rate mensili da € 104,50 (TAN 8,67 TAEG 11,50)

Disponibilità: Disponibile

Ordina 2.295,00 €
IVA 22% inclusa
se paghi con bonifico 2.226,15 €

Dettagli

Un grande CCD ad alta risoluzione per l' Imaging astronomico

Il sensore CCD KAF-8300 ha una dimensione di 18 x 14mm e una diagonale di 22 millimetri circa. Approssimativamente 1,6 volte l'area d'immagine di una ST10 e quasi la stessa area della STL-4020. I pixel sono relativamente piccoli, ma con una così grande area dell'immagine è il sensore ideale per la fotografia astronomica a largo campo, da usare con telescopi veloci e obiettivi luminosi al fine di ridurre al massimo i tempi di posa. Può essere utilizzata anche su strumenti a lunga focale come gli Schmidt-Cassegrain o i più professionali RC. La STF-8300c utilizzata con una ruota portafiltri, permette all'utente di riprendere immagini sia colori che a banda stretta. Sono inoltre disponibili vari formati di binning, il binning 2x2 porta la dimensione dei pixel a 10,8 micron quadrati, mentre con un binning 3x3 i pixel sono da 16,2 micron. Con un binning 2x2 la matrice è ancora da 2 megapixel, mentre a 3x3 è poco inferiore a un megapixel. Questa caratteristica permette di calibrare al meglio la dimensione dei pixel in base all'ottica utilizzata, potendo così sfruttare al massimo tutte le caratteristiche e qualità da un piccolo rifrattore ad un grande Schmidt-Cassegrain. La ripresa in binning non solo aiuterà a ottimizzare la sensibilità del CCD con l'ottica utilizzata rispetto alle condizioni del seeing, ma accelera notevolmente anche la velocità di download. In aggiunta i driver SBIG permettono all'utente di combinare qualsiasi delle diverse modalità di binning alla finestra ottica, potendo quindi adattarla all'oggetto che si intende fotografare. Ad esempio, nella fotografia planetaria il sensore può essere utilizzato in modalità ad alta risoluzione (5,4 micron pixel) durante il download, così facendo si sfrutta solo 1/4 del sensore accelerando quindi il processo di raccolta dati. Nelle notti con seeing qualitativamente scarso, o si utilizza uno strumento a lunga focale come uno Schmidt-Cassegrain, il sensore può essere utilizzato un binning 2x2 o 3x3 in base alle condizioni, mantenendo l'intero campo inquadrato dal CCD. Questi formati di binning, insieme al grande formato del sensore e alla risoluzione di 8.3 megapixel rendono la STF-8300 estremamente versatile ed adattabile ad una vasta gamma di telescopi e condizioni ambientali. 

 

Otturatore Even-Illumination

L'otturatore è di tipo meccanico, ideale per una corretta ripresa dei dark-frame anche per gli utenti che operano in remoto. L'aggiunta di un otturatore meccanico in questi sensori porta inevitabilmente ad un aumento sia dei costi che delle dimensini della camera, ma riteniamo sia un valido compromesso visti i benefici e le comodità che conferisce.  L'otturatore Even-Illumination è stato progettato da SBIG e utilizzato per la prima volta sulle ST-7, unico nel suo genere non è presente in nessuna altra camera per astrofotografia. "Even-Illumination" significa che il meccanismo di scatto è stato progettato per aprirsi e chiudersi in modo uniforme evitando variazioni di luce sul sensore a causa della forma o dal movimento dell'otturatore stesso. Il funzionamento è simile a un diaframma, si apre e si chiude partendo dal centro. Utilizziamo una ruota molto robusta con un'apertura a forma di ventaglio, medesimo disegno utilizzato nella serie ST negli ultimi 15 anni. Questo sistema garantisce una chiusura immediata e uniforme senza lasciare nessuna zona del sensore esposta alla luce. Un altro vantaggio di questo otturatore è il fatto che ha una sola parte mobile, il motore. Questi motori sono estremamente affidabili e possono operare per milioni di esposizioni senza guasti. In 15 anni, con migliaia di telecamere vendute e milioni di esposizioni effettuate, questo sistema si è dimostrato perfetto. Questo design è approvato e affidabile.

 

 

Basso rumore termico TE

Nei nostri test di alcuni campioni prodotti, la camera ha raggiunto un massimo di -40°C sotto la temperatura ambientale in meno di 3 minuti dall'attivamento del raffreddamento. E' stato possibile stabilizzarla dopo un paio di minuti con la regolazione attivata di alcuni gradi. La camera è stata impostata per lavorare a 80% della potenza di raffreddamento per mantenere la TE -36°C sotto la temperatura ambientale. Questo CCD ha un bassissimo rumore elettronico, non richiede grandi delta di temperatura quindi non è necessaria una corrente di buio troppo bassa rispetto al rumore di lettura, il fondo cielo rimarrà comunque molto scuro (vedi Dark frame sotto). Ad esempio, in un test effettuato, è stato ripreso un dark-frame di 15 minuti a -10°C ed è stato sottratto da un altro dark-frame di 15 minuti alla stessa temperatura. Il rumore presente nell'immagine era ~15 elettroni che comprendeva sia il rumore corrente di buio che quello di lettura, un risultato estremamente contenuto.



Caratteristiche della Corrente di buio

Secondo Kodak, la corrente di buio del sensore KAF-8300 è inferiore a 200e- a 60°C con una temperatura di buio raddoppiata di 5,8°C. Ciò significa che, per ogni 5,8°C di riscaldamento del CCD, la corrente di buio raddoppia, e per ogni 5,8°C che i CCD si raffredda, la corrente di buio si dimezza. Estrapolando questi dati a -10°C possiamo calcolare la corrente di buio massima che si potrebbe trovare a quella temperatura. Infatti, le specifiche Kodak di solito sono molto prudenti quando si tratta di corrente di buio, e questo dato può variare da sensore a sensore anche del 50% o più, ma rimane comunque un valore accettabile come su specifica del produttore. Quando abbiamo testato le 8300 abbiamo trovato molti sensori con valori inferiori alla metà rispetto alle specifiche consentite da Kodak. Risultati che abbiamo riscontrato anche in altri CCD Kodak. Nei nostri test abbiamo misurato la corrente di buio in alcuni campioni, misurando valori che partivano da 0.01 elettroni a -10°C. Ancora una volta, questi valori sono estremamente bassi per un CCD full frame. Il grafico della corrente di buio in questa pagina è stata aggiornata in base alla media del primo ciclo di produzione delle nuove camere messe in produzione. Anche a 0°C la corrente di buio è ben al di sotto di 0,2 elettroni! A -10°C la media delle nostre unità di produzione attuale è di circa 0,04 elettroni che rende l'attuale valore molto basso rispetto a tutta la produzione fatta da SBIG.

 

 

L' Efficenza Quantica del sensore Kodak 8300

In passato, uno degli inconvenienti utilizzando sensori con pixel piccoli con il sistema di antiblooming era la perdita di efficienza quantica. Tuttavia, la tecnologia con microlenti Kodak ha in gran parte rimediato a questa perdita di segnale. Il KAF-8300 utilizza microlenti che forniscono più luce ai pixel, che altrimenti andrebbe persa a causa del dispositivo di antiblooming. Come risultato, la protezione antiblooming KAF-8300 può gestire fino a 1000X la saturazione, allo stesso tempo questo CCD ha una efficienza quantica paragonabile a quella di un sensore senza ABG. Inoltre, la curva QE per questo sensore ha un picco nel mezzo dello spettro visivo con un'ottima sensibilità sul rosso e il vicino IR. La QE sulla lunghezza d'onda dell' H-alfa è di circa il 50%.




Misura della Linearità

La linearità è la misura della risposta del CCD con l'aumento dei tempi di esposizione. Per esempio, un CCD idealmente registrerà esattamente il doppio del segnale in 20 secondi di esposizione rispetto un'esposizione di 10 secondi da una sorgente luminosa costante. Ciò è particolarmente importante quando si effettuano studi fotometrici dove il CCD viene utilizzato come strumento per la misura della luce in diverse lunghezze d'onda, al fine di determinare correttamente la temperatura di stelle. Il campione che abbiamo misurato è di circa 10 volte migliore rispetto alle specifiche fornite da Kodak, con una risposta lineare che si aggira sull'1% (circa 50.000 conteggi effettuati con binning 2x2).

Interfaccia USB 2.0 

La STF-8300 è in grado di scaricare un' immagine ad alta risoluzione in meno di 1 secondo, l'aggiornamento dello schermo durante la messa a fuoco è più veloce di una volta al secondo in modalità di ripresa planetaria (in alta risoluzione su un box da 20 x 20 pixel) grazie al collegamento USB 2.0 ad alta velocità. Per aumentare ulteriormente sia la messa a fuoco che la velocità di download, è sufficiente impostare la camera in ripresa a bassa risoluzione. La camera è anche compatibile con le porte USB 1.1 ma la velocità di download sarà nettamente inferiore.



Sistema di elaborazione dell'immagine interno

E' una caratteristica introdotta nella serie STF, non presente in nessun'altra camera CCD astronomica. Questa funzione interna alla camera effettua un'elaborazione dell'immagine appena ripresa, può essere abilitata o disabilitata dall'utente stesso. Utile quando si vogliono ottenere risultati rapidi oppure non avete tempo da dedicare alla post-produzione delle immagini. Elaborerà quindi le vostre immagini appena riprese in un file RAW senza grossi difetti. È sufficiente selezionare il livello di elaborazione desiderato (da 0-8) e le immagini vengono automaticamente pulite dai pixel caldi.



La porta accessori I2C 

La porta I2C a 9 pin consente l'utilizzo delle ruote portafiltri SBIG con la stessa interfaccia. La potenza e i comandi per la ruota portafiltri provengono tutti direttamente dalla camera attraverso questa porta, quindi non servono altri cavi o alimentatori per il suo funzionamento. Inoltre, lo stesso software che controlla la camera controlla anche la ruota. SBIG offre due ruote portafiltri personalizzate per la STF-8300m, una ruota a 5 posizioni e una ruota a 8 posizioni. Entrambe sono molto sottili, in grado di ospitare un adattatore per obiettivi fotografici. Può essere impostata per riprendere una sequenza di esposizioni in maniera completamente automatica, utile specialmente se si possiede un telescopio remoto, è possibile anche selezionare personalmente quale e quando utilizzare un determinato filtro. Il sistema è molto flessibile e permette svariate possibilità di utilizzo da parte dell'utente.



La porta autoguida (ST-4 compatible) 

La porta autoguida sulla STF-8300 è uguale a quella utilizzata sulle camere ST, utilizza un connettore simile a quello telefonico a 6 pin che permette di collegare la STF-8300 alla montatura. I relè interni utilizzati nella STF-8300 sono opto-isolati, quindi non sono necessari relè box esterni per comandare la montatura, nel caso si voglia utilizzare questa camera come autoguida. 



Una solida costruzione meccanica

Anche se appare compatta e leggera, questa camera è costruita per durare nel tempo. Il pannello frontale, il corpo principale e la piastra posteriore sono lavorati da un blocco unico in alluminio che viene poi anodizzato per una maggiore durata e per garantire la massima robustezza. Le etichette dei connettori sono incisi a laser per evitare che spariscano nel tempo.



Alimentazione a 12V

La STF-8300 viene fornita con un proprio alimentatore universale AC. Questo alimentatore funziona a 100-240VAC e fornisce 12VDC a 3.75A alla camera. La STF-8300 ha anche un regolatore di tensione integrato e può quindi essere alimentato direttamente dal suo regolatore 12V - sorgente (10 14 volt), come una batteria per uso esterno. L'alimentatore CA universale è relativamente piccolo (30 x 58 x 132 millimetri) e leggero (254 grammi). SBIG vende anche un cavo per batteria 12VDC con morsetti a coccodrillo e un adattatore con attacco tipo accendisigari.



Camera SBIG STF-8300 monocromatica - dotazione:

  - Camera SBIG CCD KAF-8300 Colori
  - Interfaccia USB 2.0
  - Porta Ausiliaria I2
  - Porta ST4
  - Otturatore meccanico
  - Ventola di raffreddamento
  - Vano per l'inserimento dei sali per essiccazione
  - Filetto fotografico 1/4-20
  - Cavo USB 5m
  - Cavo autoguida
  - Alimentatore 100-240VAC 
  - Software SBIG CCDOPS versione 5 
  - Manuale d'uso 
  - Valigia di trasporto antiurto
  - Demo CD-ROM con immagini e altri software

Caratteristiche tecniche

Tipo: Cooled CCD camera
Sensore Colore
Sensore Truesense KAF-8300
Risoluzione 3326 x 2504
Dimensioni sensore (mm) 17.96 x 13.52
Diagonale sensore (mm) 22.6
Dimensioni pixels (µm) 5.4
Convertitore A/D 16 bit
Raffreddamento -40°C rispetto a T ambientale
Rumore di lettura (e-) ~9.3e-
Porta autoguida ST4 integrata
Collegamento al telescopio Filetto T femmina (42x0,75)
Collegamento al PC USB 2.0
Alimentazione Esterna 12V 3A
Backfocus (mm) 17.5
Peso (gr.) 800

Tags prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa virgolette singole (') per frasi.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Vote