Supporto tecnico:
0434 1696106 (Lun-Ven) o e-mail
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Supporto tecnico:
0434 1696106 (Lun-Ven) o e-mail

Product was successfully added to your shopping cart.
  • QHYCCD camera QHY9 monocromatica QHYCCD camera QHY9 monocromatica

Spedizione gratuita in Italia

per ordini superiori ai €60

QHYCCD camera QHY9 monocromatica

Codice prodotto: QHY9S-M

Recensisci per primo questo prodotto

Panoramica veloce

Le camere CCD monocromatiche con sensori di grande dimensioni non sono più un sogno! La QHY9 è la camera raffreddata dotata di una sensore monocromatico Kodak KAF8300 di grandi dimensioni (18,1 x 13,5mm) ed elevata risoluzione (8 mega pixels - 3358 x 2536) che vi consente elevatissime prestazioni ad un prezzo fino a poco tempo fa impensabile!


Grazie all'elevata sensibilità potete utilizzare anche i filtri interferenziali a banda più stretta (per annullare l'inquinamento luminoso) mentre il potente sistema di raffreddamento a doppia cella di Peltier porta il sensore fino a -40°C rispetto alla temperatura esterna consentendovi di registrare lunghissime esposizioni con un rumore incredibilmente contenuto.

Puoi anche comprarlo a rate:

10 rate senza costi da € 189,00 (TAN 0,00 TAEG 3,75) 24 rate mensili da € 86,00 (TAN 8,60 TAEG 11,96)

Disponibilità: Disponibile

Ordina 1.890,00 €
IVA 22% inclusa
se paghi con bonifico 1.833,30 €

Dettagli

Le camere CCD monocromatiche hanno il grande vantaggio di avere una sensibilità decisamente superiore alle corrispondenti camere a colori. Quindi, oltre a consentire di registrare dettagli più deboli, queste camere sono eccezionali quando utilizzate insieme ai filtri interferenziali a banda stretta (come gli H-alfa, O-III o SII) che consentono di annullare l'inquinamento luminoso incrementando il contrasto delle immagini in maniera incredibile. In questo modo diventa possibile fotografare gli oggetti deboli (come le nebulose) anche da cieli che soffrono di inquinamento luminoso.

Le camere CCD mono sono però solitamente molto costose e questo ferma molti astrofili nell'acquisto. La camera CCD monocromatica QHY9 cambia le regole offrendovi un sensore Kodak KAF8300 monocromatico di grandi dimensioni (18,1 x 13,5mm) ed elevata risoluzione (8 mega pixels - 3358 x 2536) ad un prezzo realmente contenuto. Il tutto unito al sistema di raffreddamento a doppia della di Peltier (che porta il sensore ad una temperatura di lavoro fino a -45°C rispetto alla temperatura ambientale riducendo incredibilmente il rumore elettronico nelle lunghe pose tipiche dell'astrofotografia) e ad una avanzata elettronica con convertitore A/D da 16 bit. 




Il commento di Filippo: "La QHY9 è la camera CCD monocromatica perfetta per l'uso con i rifrattori apocromatici. Infatti i pixel di piccole dimensioni sono perfetti per le contenute focali di questi telescopi (consentendo di registrare immagini con ottima risoluzione spaziale) mentre il sensore di generose dimensioni aiuta ad inquadrare gli oggetti, anche quelli di grandi dimensioni in cielo."



 

 

Osservando il grafico dell'efficienza quantica potete notare come la QHY9 utilizzi un sensore con elevata sensibilità (QE fino a 55% a 540m) ma, rispetto ad altre camere con sensori Sony, di maggiori dimensioni.


 


Sensore monocromatico di grandi dimensioni ed elevata risoluzione

La QHY9 utilizza un sensore monocromatico Kodak KAF8300 che offre, contemporaneamente, grandi dimensioni (18,1 x 13,5mm) ed elevata risoluzione (3358 x 2536) per registrare immagini ad altissima risoluzione. I pixel di dimensioni contenuti sono perfetti per i telescopi a focale bassa (come i rifrattori apocromatici che solitamente hanno focali inferiori ai 1000mm) e vi consentono do ottenere una risoluzione spaziale elevata.

Le grandi dimensioni del sensore vi consentono di puntare più facilmente l'oggetto da fotografare e di riprendere anche oggetti deboli di grandi dimensioni. Ad esempio la QHY9 usata insieme al rifrattore AIRY APO104T inquadra un campo di ben 1,6° x 1,2°! Potrete ad esempio riprendere interamente la nebulosità attorno all'ammasso delle Pleiadi, avendo anche l'elevata risoluzione necessaria per definirne i dettagli più fini.






Raffreddamento con doppia cella di Peltier

Quando di fotografano gli oggetti del profondo cielo (galassie, nebulose o ammassi) è necessario usare tempi di posa molto lunghi (anche superiori ai 10 minuti). In questi casi la gestione del rumore elettronico è fondamentale. Il sistema di raffreddamento a doppia cella di Peltier consente di raffreddare il sensore fino a -45°C rispetto alla temperatura ambientale diminuendo drasticamente il rumore.

Questo vi consente di registrare immagini pulite anche con tempi di posa molto lunghi. Il sistema di raffreddamento della QHY9 vi consente inoltre di impostare precisamente una temperatura di lavoro del sensore: in questo moto sarete sicuri che la camera riprenderà tutte le foto sempre alla stessa temperatura, indipendentemente da come varia quella esterna. Questo aspetto è fondamentale per calibrare correttamente le fotografie in fase di elaborazione.





Completa di software di controllo

La QHY9 viene fornita con il software di controllo EZCAP per Windows. Il software, appositamente sviluppato per le camere raffreddate QHY, consente di comandare tutti i parametri di acquisizione della camera, mettere precisamente a fuoco l'immagine e registrare le immagini (anche sequenze) in base ai tempi di posa che volete utilizzare. E' un software leggero e semplice da usare, perfetto sia per chi comincia in astrofotografia che per l'astrofilo più esperto. La camera dispone anche dei driver ASCOM che ne consentono il controllo da altri softwares come MaximDL o AstroArt.





Camera CCD QHY9 monocromatica - dotazione:

- Camera QHY9

- Controller esterno DC-201 per il sistema di raffreddamento

- Cavo di collegamento tra DC-201 e QHY9

- Cavo USB per il collegamento al PC

- Contenitore per sali disidratanti

Chiavetta USB con drivers, software di controllo e manuale d'uso

La camera QHY9 viene fornita con gli accessori per il funzionamento. Nella chiavetta USB si trovano i drivers, i software di controllo e i manuali.

 

 

 

Nebulosa NGC6992 ripresa da Fabio Semeraro con camera CCD QHY9 e telescopio rifrattore AIRY APO120.

Caratteristiche tecniche

Tipo: Camera CCD raffreddata
Sensore Monocromatico
Sensore Kodak KAF8300
Risoluzione 3358 x 2536
Dimensioni sensore (mm) 18,1 x 13,5
Diagonale sensore (mm) 22.6
Dimensioni pixels (µm) 5.4 x 5.4
Convertitore A/D 16 bit
Raffreddamento -45°C rispetto a T ambientale
Rumore di lettura (e-) 9 e-
Porta autoguida ST4 integrata No
Collegamento al telescopio Filetto T femmina (42x0,75)
Collegamento al PC USB 2.0
Alimentazione Esterna 12V 5A
Backfocus (mm) 27mm
Peso (gr.) 510

Tags prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa virgolette singole (') per frasi.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Vote