Supporto tecnico:
0434 1696106 (Lun-Ven) o e-mail
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Supporto tecnico:
0434 1696106 (Lun-Ven) o e-mail

Product was successfully added to your shopping cart.

Universo

  • I pianeti del Sistema Solare

    I pianeti del Sistema Solare ruotano intorno al Sole, ognuno con orbita e caratteristiche uniche. Sono divisi in pianeti rocciosi o interni e in pianeti gioviani o esterni. I primi (in ordine di vicinanza dal Sole abbiamo Mercurio, Venere, Terra e Marte) sono relativamente piccoli e costituiti prevalentemente da materiale roccioso. I secondi (Giove, Saturno, Urano e Nettuno) sono composti di elementi leggeri come idrogeno e metano che avvolgono probabilmente un nucleo solido centrale. Tra Marte e Giove (quindi nella zona che separa i pianeti interni da quelli esterni) si trova la fascia degli asteroidi composta di una miriade di corpi rocciosi di forma irregolare e di dimensioni inferiori ai 1000 km (ma la maggior parte di essi non arriva ai 100 km). Come la nostra Terra, tutti i pianeti del Sistema Solare hanno un'orbita ellittica. Le orbite sono quasi tutte sullo stesso piano detto eclittica e, per tale ragione, se capita di osservare in cielo più pianeti contemporaneamente, sembrano tutti allineati.

    Continua a leggere

  • Sole, una semplice introduzione alla "nostra" stella

    Il Sole è simile a tutte le altre stelle in cielo; appare più grande grazie alla sua vicinanza, circa 150 milioni di chilometri (contro i molti miliardi di chilometri corrispondenti a diversi anni luce delle altre stelle). E’ quindi un oggetto di studio privilegiato poiché ci consente di osservare da vicino diversi fenomeni. L'energia prodotta dal Sole, grazie alle reazioni nucleari interne, genera uno spettro continuo di radiazione elettromagnetica, dai raggi gamma alle onde radio, che illumina tutto il Sistema Solare e che arriva alla superficie terrestre filtrato dalla nostra atmosfera.

    Il Sole presenta un nucleo interno con un raggio di circa 150.000 km ad alta densità e temperatura (circa 15 milioni di gradi) in cui avvengono le fusioni nucleari dell'idrogeno in elio (il “motore” che illumina la nostra stella).

    Continua a leggere

  • Luna, l'unico satellite naturale della Terra

    La Luna, l'unico satellite naturale della Terra, è facilmente visibile a occhio nudo sia di giorno che di notte e appare, quando illuminato completamente, grande quanto il Sole (dimensione in cielo circa 0,5°). Osservata con un binocolo o un telescopio, mostra una superficie ricoperta da una impressionante moltitudine di crateri (maggiormente visibili nelle aree più chiare chiamate altopiani) alternati ad aree più scure e più lisce dette mari.

    Dal punto di vista geologico gli altopiani sono ciò che resta della sua crosta primitiva (con circa quattro miliardi di anni di età) mentre i mari rappresentano zone di fuoriuscita in epoche remote (più di tre miliardi di anni fa) di materiale lavico probabilmente in seguito alla caduta di qualche grande asteroide sulla superficie lunare.

    Continua a leggere

  • Riconoscere costellazioni e stelle

    Riconoscere costellazioni e stelle è fondamentale per capire come orientarsi nell'Universo. Uno dei metodi è quello osservare particolari allineamenti stellari tra cui i principali sono quello della costellazione dell'Orsa Maggiore e quello di Orione.

    L'Orsa Maggiore, per luoghi di osservazione a latitudine superiori ai 40°, è circumpolare cioè visibile per tutto l'anno. Se prolunghiamo la linea che congiunge le due stelle opposte alla curva del timone del carro, troviamo la Stella Polare. Se prolunghiamo la curva del timone, arriviamo alla stella Arturo.

    Continua a leggere

  • Introduzione di astronomia

    Una breve introduzione di astronomia a vantaggio di chi non conosce l'Universo: affrontiamo ora i temi più noti agli astrofili, cioè gli astronomi non professionisti, come la natura degli oggetti celesti, i loro nomi e il riconoscimento nel firmamento. In una notte stellata soffermiamoci a osservare il cielo: da un luogo con poco inquinamento luminoso, noteremo centinaia di astri. La maggior parte sono stelle, alcuni sono pianeti come Giove o Saturno. La Luna, l'unico satellite naturale della Terra, può perfino essere fastidiosa con la sua intensa luce ma maestosa e affascinante grazie ai dettagli che si possono osservare anche a occhio nudo. Se abbiamo a disposizione un binocolo o un telescopio e sappiamo dove guardare, possiamo scoprire nebulose, ammassi stellari e galassie di varie forme, dimensioni e luminosità.

    Continua a leggere

5 Prodotto/I