Supporto tecnico:
0434 1696106 (Lun-Ven) o e-mail
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Supporto tecnico:
0434 1696106 (Lun-Ven) o e-mail

Product was successfully added to your shopping cart.

Recensione di Eagle

Eagle è l'unità di controllo per telescopi progettata per consentire all'utente il controllo remoto wireless da uno smartphone, un tablet o un computer esterno. Questa è la configurazione tipica che si usa quando siamo sul campo (magari in montagna) e, mentre il telescopio è sotto il cielo a fotografare, noi possiamo stare seduti in macchina controllando il funzionamento. Immaginate se è inverno e fuori è freddo....

In questa recensione, mostreremo diversi scenari: considereremo la connessione wifi all'aperto ma vedremo anche che è possibile collegarci a Eagle via cavo (collegamento di rete) dal nostro osservatorio rimanendo dentro casa.

 

Costruzione:

Eagle ha un case in alluminio molto bello con i colori della scuderia PrimaLuceLab. Dimensioni e peso: 190mm x 11mm x 41mm e 950 grammi rispettivamente. E' possibile collegare Eagle al nostro setup usando i fori filettati M6 presenti sullo chassis collegandolo al telescopio con anelli o altri elementi, anche diversi da quelli di PrimaLuceLab. Il sistema PLUS consente una perfetta integrazione con l'hardware. Due viti in ogni angolo assicurano che il case di Eagle sia robusto e solido come una roccia. Non ci sono ventole o parti in movimento interne pertanto Eagle non introduce vibrazioni al sistema.

 

Connessione:

Eagle consente ad ogni setup di eliminare il terribile groviglio di cavi che solitamente si trovano nei setup più ricchi. Ogni componente del telescopio, inclusa la montatura, verrà perfettamente collegata a Eagle, sia i cavi di collegamento USB che quelli di alimentazione. Ci sarà un solo cavo che scende dal nostro setup: quello necessario a collegare Eagle alla batteria o all'alimentatore di rete.

Grazie a Eagle ho ridotto il numero di cavi attorno al mio telescopio e ho raccolto tutto con estremo ordine in modo da evitare grovigli o possibili trazioni da cavi liberi di impigliarsi accidentalmente durante il movimento della montatura. La possibilità di installare Eagle tra il telescopio di guida e quello di ripresa annulla queste eventualità svincolando il sistema dei cavi di connessione da possibili conflitti con l'hardware sottostante. Eagle si muove infatti in maniera solidale con gli assi della montatura.
I cavi di alimentazione vengono forniti da PrimaLuceLab oppure costruiti su richiesta in base al proprio setup. Con il cavo EQMOD USB è possibile pilotare le montature SkyWatcher liberandoci della pulsantiera direttamente tramite Eagle.

 

Recensione di Eagle: a sinistra il mio setup disordinato di prima; a destra con Eagle! Recensione di Eagle: a sinistra il mio setup disordinato di prima; a destra con Eagle!

 

Configurazione:

Il sistema viene fornito preconfigurato. Viene fornito un manuale contenente tutte le istruzioni per connettere Eagle ad un'interfaccia esterna via WiFi. Come anticipato, possiamo utilizzare Eagle in due situazioni:

- utilizzo sul campo
- impiego a casa

 

1) Utilizzo sul campo.

Consideriamo che Eagle è nato per questo. Il suo progetto è principalmente centrato nel seguire l'utente nella sessione astrofotografica sul campo, fuori dalle mura di casa. La modalità di collegamento Wi-Fi è uno dei suoi punti di forza. Immaginate di essere sul campo, tutto è già pronto; potete tirare fuori il vostro telescopio dalla valigia in un pezzo unico, posizionatelo sulla montatura, bilanciate i pesi e via!  Premete il bottone di accensione e siete pronti a controllare il vostro telescopio, la montatura, la camera e tutti gli accessori dal vostro smartphone, tablet o da un altro PC.

Risparmieremo un sacco di tempo ogni volta che cominceremo a fotografare e potremo spostarci spostarci alla ricerca di cieli non inquinati con Eagle sempre collegato al nostro telescopio.  In campo aperto il WiFi di Eagle ha una portata di circa 25 metri. E' sufficiente per comandare Eagle rimanendo in macchina.

E cosa possiamo dire del tavolino da campo? Tavolino, quale tavolino? Ah, QUEL tavolino! Non sono più necessari tavolini per appoggiare il PC e altro sul campo. Niente più tavoli e sedie significano che possiamo viaggiare più leggeri. Lasciate tutto a casa, non ne avrete più bisogno.

 

2) Impiego a casa

Se utilizzi Eagle da casa, devi sapere che il segnale Wi-Fi potrebbe essere influenzato dalla presenza di ostacoli. Troppe pareti e una distanza elevata dalla nostra camera di controllo possono limitare il collegamento Wi-Fi. PrimaLuceLab può risolvere il problema aiutando il cliente con diverse antenne che possono sostituire quella fornita di serie. E' una operazione semplice e non è necessario smontare l'unità in quanto l'antenna è esterna.

Se il collegamento Wi-Fi non è comunque abbastanza forte, l'altro modo è il collegamento di rete Ethernet. Eagle dispone di una porta Ethernet 10/100 in cui possiamo inserire il nostro cavo di rete. L'ho usato per collegarmi alla mia rete di casa utilizzando due unità PowerLine che ho acquistato separatamente. Tutto perfetto e sono collegato al telescopio dal mio divano o dalla mia Jacuzzi.

 

 

Conclusioni

Il prezzo non è tanto basso quando parliamo di "basso". Sinceramente penso che non esista uno strumento che possa fornire tutti i vantaggi offerti da Eagle. Non esiste un mini PC che alimenti anche le periferiche che usiamo nei nostri setup. Questo è un vantaggio molto chiaro fornito da Eagle. Non esiste altro PC che si integra nel telescopio nello stesso modo di Eagle.

Qualcuno potrebbe pensare che le specifiche hardware di Eagle non siano elevate. Non utilizza un processore quad core e possiede 4 GB di RAM. C'è una evidente ragione per questo, il consumo di corrente. Eagle non è un computer per l'elaborazione. E' un piccolo e forte dispositivo che puoi portare con te ovunque: deve essere stabile, evitare di svuotare la tua batteria troppo presto e svolgere il suo compito. Ho acquistato il mio, esegue il lavoro molto bene e sono felice. Mai più senza.

 

Francesco Pelizzo