Technical support:
+39 0434 1696106 (Mon-Fri) or email!
0item(s)

You have no items in your shopping cart.

Technical support:
+39 0434 1696106 (Mon-Fri) or email!

Product was successfully added to your shopping cart.
  • Libro "Radioastronomia: Introduzione al cielo invisibile" Libro "Radioastronomia: Introduzione al cielo invisibile"

Libro "Radioastronomia: Introduzione al cielo invisibile"

Product code: RADIOBOOK-ITA

Quick Overview

Sei interessato alla radioastronomia? Ti affascinano i radiotelescopi? Questo semplice libro ti consentirà di scoprire il fantastico mondo dell'Universo che i nostri occhi non possono vedere ma che possiamo studiare grazie alle tecniche radio. L'autore Filippo Bradaschia (fondatore di PrimaLuceLab) spiega i diversi temi di questa scienza in maniera semplice e comprensibile grazie a molte immagini ed illustrazioni non ricorrendo, ove possibile, a complicate formule.

Availability: In stock

€19.90
VAT 22% incl.
if you pay by bank transfer €19.30

Details

Il libro include i seguenti capitoli:

- I primi anni della radioastronomia
- Concetti di base: le onde elettromagnetiche
- La ricezione delle onde radio: i radiotelescopi
- Sorgenti radio nell’Universo
- La ricerca dell’intelligenza extraterrestre (SETI)
- Fenomeni terrestri e onde radio


Nella parte finale del libro il lettore potrà trovare molti dati e riferimenti interessanti come un confronto tra “cielo visibile” e “cielo radio”, un elenco di radiosorgenti più importanti e diverse risorse trovabili su Internet.

 

 

Tratto da "Introduzione":

Seduto davanti al computer, aspetto che la camera CCD collegata al telescopio finisca la ripresa di M42, mentre la montatura sta correttamente inseguendo il moto apparente delle stelle in cielo. Osservo la fotografia e penso: “Ecco la Nebulosa di Orione”. Ma sto semplificando. Dovrei infatti dire: “Ecco la Nebulosa di Orione ripresa nelle frequenze del visibile”. Ricordo lo stupore e la curiosità provati quando, per la prima volta, ho confrontato le immagini dello stesso oggetto astronomico riprese a diverse lunghezze d’onda e, in particolare, nelle frequenze delle onde radio. Il suo aspetto poteva essere anche molto diverso, quasi irriconoscibile! Per quale ragione? Conoscevo la radioastronomia marginalmente e mai avevo approfondito tale argomento. Mi ritrovai così a studiare molti libri e articoli scoprendo un vero e proprio “cielo invisibile”.

Seguo l’astronomia amatoriale da molti anni e  ho un costante contatto con l’evoluzione degli strumenti utilizzati per quello che può essere considerato un lavoro o un hobby. Ogni giorno di più, gli astrofili (cioè gli astronomi non professionisti) sono in grado di ottenere risultati di prima qualità, molte volte richiesti anche dai professionisti. Tale specializzazione rimane però confinata nelle lunghezze d’onda del visibile, al massimo nel vicino infrarosso o ultravioletto. L’Universo che stavo scoprendo era invece composto da oggetti a volte invisibili ai normali telescopi ma “luminosissimi” se studiati nell’ambito radio. Studiavo strumenti che, sebbene telescopi, avevano poco in comune con quello che bene conoscevo e usavo.

.............



Dettagli:

- Autore: Filippo Bradaschia
- Pubblicazione: Luglio 2013
- Numero delle pagine: 192
- Editore: Sandit Libri (2013)
- Lingua: Italiano

Technical Specifications

Editor Sandit
Language Italian
Page number 192

Product Tags

Use spaces to separate tags. Use single quotes (') for phrases.

  1. Meraviglioso approccio al mondo della radioastronomia in parole spicciole review by Ruben Giancarlo Elmo on 9/8/2016
    Vote

    Quello di Filippo Bradaschia e' l'unico libro (e riferimento) che affronta l'approccio alla radioastronomia in maniera del tutto discorsiva.
    Spero che il buon Filippo affronti con una seconda pubblicazione argomenti piu' pratici e tangibili. ASSOLUTAMENTE CONSIGLIATO a chiunque voglia avvicinarsi a questo mondo.

  2. John review by Smithg932 on 3/7/2015
    Vote

    Surely together with your thoughts here and that i adore your blog! I've bookmarked it making sure that I can come back and read more inside the foreseeable future.

  3. Antenne..che passione....!!!! review by Giulio on 2/18/2014
    Vote

    Il libro "Radioastronomia" è un'ottima lettura sia per l'appassionato del tema sia per chi vuole introdursi nell'argomento. Le parti relative alla teoria dei campi elettromagnetici ed ai parametri di qualità delle antenne, nonostante trattino argomenti abbastanza "tosti", sono scritte in maniera molto semplifice e coinvolgente, in modo da essere apprese anche dai non addetti ai lavori. Riassumento: consigliatissimo. Bravo Filippo!!

  4. Come scrutare... quel che non si può vedere! review by Marco Monaci on 8/27/2013
    Vote

    Da astrofilo di lunga data all’inizio mi appariva impossibile che l’astronomia amatoriale potesse sfondare le porte delle radiazioni radio. Da sempre è semplicemente impossibile. Mi ricordo quando andai in visita al radiotelescopio di Medicina: l’enorme parabola da 32 metri si muoveva dolcemente con un leggero rumore di ferraglia. All’ombra del grande paraboloide ripetevo fra me: “ecco che cosa un astrofilo non avrà mai. Questo è veramente impossibile da ottenere per noi poveri amatori!” Come mi sbagliavo.
    Nonostante la radioastronomia sia una new entry nel mondo astronomico, c’è già qualche interesse per quanto riguarda la “radioastrofilia”. Il libro Radioastronomia di Filippo Bradaschia è un gustoso appetizer per farsi venire un appetito… radioastronomico!
    Ora parlo agli astrofili di lunga esperienza. Vi ricordate ogni singola notte osservativa? Oppure si confondono fra le migliaia di ore passate al telescopio? Tuttavia vi ricordate come se fosse ieri la vostra prima osservazione, la prima volta che avete posato l’occhio sulla Grande Nebulosa di Orione… quello che ormai manca è il “brivido della caccia”! E’ ora di iniziare con un nuovo terreno, e con nuove prede.
    Il libro l’ho divorato in poche ore, mosso da una nuova e rinnovata passione: la voglia di scoprire il cielo invisibile. Ho ritrovato un po’ di quell’antica passione che anni fa mi spinse ad alzarmi alle tre di notte per riuscire ad osservare ad agosto la nebulosa di Orione.
    Il testo inizia con una breve, seppur completa, trattazione storica della radioastronomia. Si inizia da Galvani, passando per Marconi e Jansky, per arrivare a Bell, che scoprì le pulsar. La trattazione storica è piacevole, anche perché si scopre che l’Italia ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo di questa disciplina.
    La seconda parte richiama le principali leggi fisiche. Se siete ben allenati, potete saltare tranquillamente questa parte, anche se personalmente credo che una riletturina non faccia di certo male, anche per le curiosità che si trovano (lo sapevate che la magnetite veniva estratta in Turchia che prima si chiamava Magnesia?). Parte assolutamente consigliata, sia per la chiarezza che per la buona completezza, per tutti coloro che sono un po’ a digiuno di fisica.
    La terza parte parla principalmente di come funzionano i ricevitori radio. Si parla quindi proprio della radio come la intendiamo noi, fino ad arrivare a una trattazione tecnica ma sempre divulgativa dei principi che stanno alla base di antenne e ricevitori. Un ottimo capitolo per iniziare a comprendere i segreti della radioastronomia. Nell’ultima parte del capitolo trova posto una breve trattazione matematica delle principali caratteristiche dei ricevitori. Seppur un timido integrale fa capolino fra le righe, la trattazione si mantiene divulgativa (chissà, magari vi viene voglia di rispolverare il vecchio libro di matematica, come ho fatto io!). Dopo trova posto una carrellata dei più importanti radiotelescopi mondiali, compreso quello di medicina e quello di Parkes in Australia (fra l’altro utilizzato come set per il film The Dish).
    Il quarto capitolo parla delle più potenti sorgenti radio del nostro Universo. Molti corpi sono piuttosto vicini a noi, ovvero i pianeti e il Sole (guardate l’immagine radio di Giove, non crederete ai vostri occhi…), altri sono molto distanti, come radiogalassie e quasar. Molti di questi oggetti possono essere “ascoltati” anche con un piccolo radiotelescopio… quindi, come si suol dire, stay tuned, potrebbero arrivare nei prossimi mesi interessanti soprese per la radioastronomia amatoriale…
    Il quinto capitolo parla di un argomento “laterale” della ricerca radioastronomica, ma non per questo meno importante. La ricerca di forme di vita extraterrestri. Altolà: non si parla di UFO né tantomeno di ET moralisti o tripodi antropofaghi! Si parla di una ricerca di nicchia, molto interessante e stimolante, ovvero la ricerca di eventuali segnali radio inviati da altre civiltà. Viene ripercorsa brevemente la storia del SETI (Search for ExtraTerrestrial Intelligence) e citata la famosa equazione di Drake. Vi sentirete un po’ come Jodie Foster in Contact, alla ricerca dei segnali extraterrestri!
    L’ultimo capitolo è riservato alla trattazione dei fenomeni radio naturali, o Radio Natura; sono una serie di fenomeni che coinvolgono la ionizzazione dell’aria e quindi il “rimbalzo” di onde radio. Questa regione dello spettro è densamente popolata da segnali provenienti da meteore, temporali, segnali radio terrestri…
    Il libro termina con una serie di appendici molto utili, ovvero siti internet, software radioastronomici e quant’altro possa servire per iniziare ad interessarsi a questa affascinante branca.
    Tiriamo quindi le somme: un libro di ottima fattura, proprio l’anello mancante fra i testi troppo semplici e quelli invece quasi professionali. Un utile trampolino di lancio verso testi più complessi, come il sempre moderno “Radioastronomia Amatoriale” di Falcinelli, o addirittura testi in lingua inglese. Un buono spunto per iniziare a diventare i primi radio astrofili, a costruire e implementare nuovi strumenti, proprio come è stato fatto per l’astronomia visibile. Leggendo l’astrofilo esperto troverà nuova linfa per la sua passione, e il neofita potrebbe trovare la massima espressione della sua passione non nella luce visibile ma… in quella invisibile.
    Marco Monaci

Write Your Own Review

How do you rate this product? *

  1 star 2 stars 3 stars 4 stars 5 stars
Vote